COVER GIRL…Un vocabolario da it-girl. Privé, chiaramente ipercool di una disco di New York.

Jet privato per arrivare a Los Angeles. Party, full of stars in una villa di Saint Tropez.
Perché le ragazze che ha disegnato Stefano Guerriero per Balizza sono delle glam-trotter, sempre sotto i riflettori all around the world.
Sono muse fashion dal look ipervisivo. Hanno un fascino da imperatrici dei sogni, abituate ai flash dei fotografi di grido.
Sono dressed for excess, per trasformare ogni apparizione in evento. Come le supermodelle del calibro di Linda Evangelista & company.
Capricciose star mediatiche, sfavillanti sulla passerella, su una cover di Vogue Italia o in un video di George Michael.
Dalla bellezza inarrivabile, eroine di una visione anni ‘90 che rileggeva in chiave moderna il divismo Sixties .

Balizza mescola pulizia lineare e un approccio body conscious, micro ed extralong. Il percorso ipergeometrico parte con un gioco new bourgeoise declinato in black&white.

Spuntano le nuove lavorazioni plissé, che sembrano pannelli affiancati e increspati, per esaltare la gonna a palloncino.

Tribal with an attitude quando appaiono stampe Graphic nel dualismo colore e nero.
In coat e abitini dalla lineaa breve e affilata, fino a leggings e tute intere, fascianti, una vera seconda pelle percorsa da un brivido selvaggio.
Da alternare a corpetti in fasce elastiche per disegnare il corpo una nuova wild beauty che sceglie tunichette plissettate con un top a scudo in pitone opaco o una cappa di chiffon, da far animare con un vento del deserto.

In un mix safari-primitivo che ricorda le tele di Jean-Michel Basquiat, protegé di Andy Warhol.
 
E il ritmo sale, la vibrazione aumenta, il fascino è elettrico grazie a una palette che cita intensità da pop art, ripresa anche nei sandali color block, con tacco a cono.

Giallo Lichtenstein. Rosso Wesselmann. Arancio Haring.
Per passare ai riflessi cangianti di mélange materici che illuminano la sera. Un pavé di pietre in tinte vitaminiche per una tunichetta da sacerdotessa glam.

Un mix di cristalli, paillette oversize e piume per assicurarsi un futuro da cover-girl.

Categorie: Sfilate Tag: , .

Articolo pubblicato da in data: 27.09.2007
Ultimo aggiornamento: 27 settembre 2007