Per il prossimo inverno, Bottega Veneta presenta una collezione ispirata da linee morbide e dalla delicata vestibilità del cardigan. La palette dei colori è tenue e sfumata, caratterizzata da tonalità per un passe muraille, come osso, cenere, grafite, un grigio-marrone che ricorda la pelle d’elefante e un marrone tartufo calmo e voluttuoso. I materiali, siano essi pelle o tessuto, sono lavati e consumati. Compaiono robusti twill di cotone, denim resistenti, velluti casual millerighe e una variante di velluto cotone/lino graffiato per ottenere un effetto used; sono inoltre presenti morbide pelli morbide e scolorite come il cervo, il vitello, l’agnello e la capra. Emerge poi la maglieria: di merino, alpaca, cachemire e di altri filati tinti appositamente per insoliti effetti, dalle trame fini a quelle più grosse.
Resistente, leggera e superlativamente morbida, la maglieria è utilizzata sia in modo tradizionale che sorprendentemente inatteso, e caratterizza fortemente la silhouette della stagione.
In alcuni casi la maglia sostituisce anche il tessuto tradizionale, come la seta di una cravatta intrecciata o il colletto di un cappotto di lana, trasformando il profilo e alterando sottilmente, ma sostanzialmente, la vestibilità.

La silhouette della scorsa stagione si è evoluta: i pantaloni sono più stretti e leggermente più corti, le giacche sartoriali sono morbide come cardigan e quindi più aderenti al corpo. Scarpe dalla suola spessa e con punte arrotondate definiscono il look in modo deciso; un effetto rafforzato anche dalle calze a filo grosso.
Due  i modelli di scarpa che spiccano: lo stivaletto con la suola spessa e il mocassino marrone con le nappine.

Le borse sono un elemento focale della collezione, proposte in una gamma di dimensioni e forme progettate per soddisfare le esigenze di uno stile di vita globale. Questi autentici "contenitori urbani" sono morbidi, meticolosamente realizzati a mano e ultra funzionali. Le cartelle, alcune dotate di tasche porta PC interne, sono ideali per trasportare documenti, notebook, cellulare, Blackberry, iPod e perfino un cambio di vestiti. Le versatili shopper, dalla linea essenziale e realizzate in materiali straordinari, sono meno strutturate ma ugualmente desiderabili. Infine, vi sono le multifunzionali borse con i manici, disegnate per accompagnare l’uomo dall’ufficio alla palestra e per tutta la serata con il minimo sforzo.

"E’ un periodo certamente insolito e abbiamo pensato molto attentamente a ciò che il nostro cliente desidera e necessita in questo momento", afferma il Direttore Creativo Tomas Maier. "La sensibilità di Bottega Veneta è sempre discreta e credo che sia giusto proporre anche una certa grazia. Così abbiamo iniziato con il cardigan, che è un capo morbido e senza pretese, ma anche sicuro e senza tempo. Come sempre, il nostro obiettivo è di anticipare le esigenze del cliente ed ampliare le opzioni a sua disposizione”.

Categorie: Sfilate Moda Uomo Autunno/Inverno 09/10 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: