Lilli Carati torna al cinema.
Sogno erotico di milioni di italiani negli anni ’70-’80, l’attrice ha svelato un passato fatto di droga, set porno e tentati suicidi.
Di Raffaella Ponzo

Negli anni ’70-’80 è stata una vera e propria icona sexy. Lilli Carati, star della commedia erotica all’italiana, a 56 anni torna sul set con il thriller “La fiaba di Dorian” di Luigi Pastore.  La sua però, è stata una vita a dir poco “spericolata”.

Nata in una famiglia di commercianti, iniziò la sua carriera nel mondo della moda, frequentando una scuola di indossatrici: la sua bellezza la fece arrivare finalista al concorso di Miss Italia 1974, dove arrivò al secondo posto con il titolo di Miss Eleganza. Lanciata nel cinema, girò numerose piccole come “Avere vent’anni” del 1978 diretto da Fernando Di Leo, di cui era protagonista insieme a Gloria Guida, proiettato anche alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia del 2004 nella retrospettiva Storia Segreta del Cinema Italiano – Italian Kings of the B’s, film culto e autentico manifesto del vivere pericolosamente proprio dei giovani di allora; o” Il corpo della ragassa” di Pasquale Festa Campanile uscito nel 1979, tratto dall’omonimo romanzo di Gianni Brera, interpretato al fianco di Enrico Maria Salerno e Renzo Montagnani. Mai ritmi del successo la portarono all’uso e abuso di droga e a due tentativi di suicidio.

Per pagarsi le dosi di cocaina ed eroina, iniziò anche una carriera nel mondo del porno: “Giravo i porno per avere i soldi e comprarmi la droga. Mi facevo di eroina, cocaina, tutto”. Questa è la confessione choc dell’ex pornostar che, dopo diversi ricoveri e grazie all’aiuto della famiglia, è faticosamente uscita da questo tunnel vizioso alternato da due tentativi di suicidio: “Sono tornata a casa dei miei genitori quando mi drogavo e non riuscivo ad uscirne. Ad un certo momento ho capito che non potevo più andare avanti e mi sono buttata”. Là la svolta: “E’ stata la mia salvezza. Immobilizzata a letto ho iniziato ad uscire dalla dipendenza e dopo sono entrata in comunità”.

Un passato doloroso che Ileana Caravati (questo il vero nome dell’attrice) si è lasciata definitivamente alle spalle, per tornare adesso, a 56 anni, sul set con il thriller “La fiaba di Dorian” di Luigi Pastore. Ed un fiaba, per fortuna a lieto fine, è stata tutta la sua vita.

Categorie: Gossip Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: