Miguel Bosè personaggio dell’anno per Latin Recording Academy .
Mentre in Italia si sta ancora parlando dell’addio di Miguel Bosè al suo ruolo di direttore artistico della squadra blu di Amici di Maria de Filippi, l’America Latina celebra uno dei suoi personaggi più amati e trasversali.

Miguel Bosè è stato nominato “Person of theYear” dalla Latin Recording Academy per il suo impegno filantropico e per la sua brillante carriera professionale. Un’onorificenza importante che prima di lui hanno avuto personaggi come Gloria Estefan, Carlos Santana, Shakira, Placido Domingo e Caetano Veloso.

Un tributo alla carriera solida di un artista schivo e impegnato che verrà consegnato a Bosè il 20 novembre al Mandalay Bay di Las Vegas, alla vigilia della 14esima edizione dei Latin Grammy Awards.

In una carriera lunga trenta anni, Miguel Bosè ha all’attivo 30 album, ha recitato in più di 35 film diretto da registi come Pedro Almodovar o Dario Argento; ha collaborato con artisti come Gloria Gaynor, Ricky Martin, Shakira e Michael Stipe e nel 2001 si è aggiudicato un Grammy nei Latin Awards con il suo album Sereno.

Il tutto quasi in punta di piedi, senza mai suscitare troppo clamore o quel chiasso che l’italo-spagnolo Bosè non ha mai amato. Così come il suo impegno per enti benefici come “Fight Against AIDS” (Lotta Contro L’AIDS) o la per la fondazione da lui stesso creata “Paz Sin Fronteras” (Pace Senza Frontiere), forse non è noto al grande pubblico, ma esiste ed è forte. Talmente forte da guadagnarsi un’onorificenza importante ed unica come personaggio dell’anno 2013 per la Latin Recording Academy, un tributo che premia non solo l’artista Miguel Bosè, ma anche l’uomo.
Photo Credit – Miguel Bose’ Tribute

Categorie: Costume e società Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: