Abilità mentale, intuito e… tacchi a spillo. Si è tinta di rosa la “Notte del Poker Club”, il torneo di Texas Hold’em più atteso e prestigioso in Italia, organizzato da Poker Club di Lottomatica in collaborazione con Italian Rounders. Si è disputata ai tavoli verdi del Casinò di Campione, sabato 7 e domenica 8 novembre, una speciale competizione tutta al femminile: sono ben cento le pokeriste che si sono sfidate “partite senza esclusione di… carte” nel primo torneo italiano di Texas Hold’em riservato alle donne, fra le quali anche alcune donne famose come Pamela Camassa, protagonista de “La Talpa” del 2008 e conduttrice assieme a Carlo Conti de “I Raccomandati”, e Cristina Quaranta, ex velina di “Striscia la Notizia” e naufraga all’Isola dei Famosi.

Dal poker online al tappeto verde. Le cento pokeriste si sono affrontate sul web per aggiudicarsi l’ambita qualificazione alla “Notte del Poker Women” e ora, dopo essersi sfidate dietro l’anonimato di un nickname, si sono confrontate in carne e ossa, cercando di mandare al tappeto, quello del tavolo verde, il proprio avversario. Il poker in rosa è ormai una realtà: le donne infatti, secondo i dati di Lottomatica, rappresentano l’11% circa dei pokeristi online.

 “L’approccio delle donne è molto diverso da quello maschile – spiega Mihaela Marculet, pokerista professionista e giocatrice di punta del team di Poker Club – ed è sicuramente più strategico. Infatti il poker texano richiede alcune doti tipicamente femminili, come grande intuito e capacità di osservazione”. È d’accordo anche Alessandro Pastura, asso del Poker e vincitore di importanti tornei come “La Notte degli Assi” e “Italian Rounders Championship”: “È bello vedere così tante donne che si lasciano affascinare dal poker sportivo. Manifestazioni come questa permettono di uscire dal classico stereotipo che vuole il poker associato a un ambiente fumoso e prettamente maschile. Il Texas Hold’em è una disciplina per tutti, che richiede intuito, grande concentrazione, analisi matematica e psicologica”.

Categorie: Curiosità Tag: .

Ultimo aggiornamento: il 09.11.2009