E se accessori come scarpe, bracciali e cappelli fanno da padrona per la Fashion Week delle varie capitali della moda, le borse non potevano di certo evitare il loro ingresso trionfale.

Marc Jacobs presenta una donna avventuriera con la consapevolezza di una classe innata. Le sue borse si manifestano in grandezza mini, con la forma di una cartella dal tessuto pitonato. Mentre la delicata catena permette di indossarla con una tracolla, i colori della terra sfumano fino ad un caldo giallo senape.

Fendi, ha una concezione bizzarra dell’accessorio femminile, presentato con micro e maxi bag senza mezze misure. Le dimensioni cavalcano insieme i riflettori della passerella una attaccata all’altra come se si facessero da grazioso accessorio a vicenda. Il modello è quello della classica Peekaboo Fendi con annesse varianti.

in scena con le borse - Marni

Emilio Pucci, rinnova il proprio successo con una prospettiva indie dai colori selvaggi e rappresentanti la terra. I manici sono lunghi e altrettanto evidenti risultano le frange, che con il loro egocentrismo cadono oltre le ginocchia. Un aspetto casual, che nonostante il suo stile quasi sportivo, si mostra accostabile in più occasioni.

in scena con le borse - Pucci

Mentre Marni si rivela giocoso sia nei colori che nelle forme quasi fiabesche dei fiori, Tod’s con rigore, spinge in passerella semplicità e raffinatezza in modesti bicolori poco eccentrici ed eleganti. Roberto Cavalli punta sul pitonato lucido in total texture con l’abbigliamento, cuoio tendente al rosso in una maxi bag che con un solo gesto trasforma in una grintosa pochette.

Nancy Malfa

Categorie: Accessori Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: