Rossetto rosso e champagne? Un mix vincente, unico problema lasciare tracce di colore sulla bordatura del bicchiere.
Un piccolo incoveniente che noi fanciulle conosciamo bene.

A cercare di risolvere il “problema” con stile senza rinunciare a labbra scintillanti è un’idea originale di Masha Sontzef’, stilista di GFase, che ha pensato ad una cannuccia-chic per scongiurare il rischio di macchiare il flute del brindisi.
Si, avete capito bene, è dalla Russia che arriva quest’idea originale pensata in vista delle prossime feste, ma anche per una cena elegante con gli amici.

La cannuccia "Nome della Rosa" di GFase - costo 377 euro

Non una cannuccia qualsiasi, bensì un piccolo capolavoro di gioielleria realizzata dai maestri orafi in Toscana, che fa “eco” al capolavoro letterario il “Nome della Rosa”.
Realizzata in argento 925 brunito lucidato a mano con tecniche tradizionali.
Non solo, un prezioso arabesco realizzato al laser ricorda ghirlande floreali, per un tocco vintage che non guasta mai.
E dopo il brindisi? Nessuna paura, per riporla basta un semplice gesto e, divisa in due, si porta comodamente nella pochette minimale delle feste o nel taschino dello smoking.
Il costo vi chiederete, 377,00 euro.

Categorie: Accessori Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: