Una 27esima edizione di FILO all’insegna del successo e della soddisfazione quella che si è chiusa questa sera al Centro Congressi Stelline di Milano. Aumentano le aziende espositrici ed aumentano le presenze dei buyers internazionali, specialmente dall’area Ue,  con Francia e Germania in testa.
FILO conferma e rafforza, durante questa 27esima edizione caratterizzata dal tema ispiratore dello specchio e dalla presa di posizione a favore del superamento del concetto di stagionalità, la sua vocazione di salone tessile internazionale in evoluzione.
L’evento, organizzato da AssoServizi Biella Srl facente capo all’Unione Industriale Biellese e dedicato ai filati ed alle fibre per tessitura ortogonale e circolare, ha messo in campo una dose supplementare di innovazione riflessa nelle collezioni presentate dai 61 brands presenti.
Gli arredi dal raffinato design firmato Serralunga Srl e l’allestimento a forte impatto scenografico che ha caratterizzato l’Area Proposte Sviluppo Prodotto di questa edizione, hanno indubbiamente concorso a connotare FILO con un particolare tocco di moderna eleganza, a conferma della vitalità di una manifestazione e di un  comparto che ha chiuso il 2006 con un incremento complessivo di fatturato.
“Ho rilevato una generale soddisfazione per la quantità e qualità dei contatti realizzati dagli espositori al salone – commenta Arnaldo Cartotto, amministratore delegato di AssoServizi Biella Srl -. L’aver potuto incontrare clienti nuovi e la provenienza dei buyers da aree precise come la Francia  conferma che il comparto filatura e le relative fiere restano soprattutto appannaggio degli italiani. Da parte dell’Unione Industriale Biellese vi è poi la soddisfazione  per aver scelto di puntare su una manifestazione con grandi potenzialità  di crescita  che già in questa edizione si sono manifestate. Per il futuro, l’intenzione è quella di agire su due fronti: dal punto di vista interno, su quello dell’innovazione organizzativa ovvero su tutto ciò che può aumentare la produttività del salone stesso; dal punto di vista esterno, su quello del marketing e della comunicazione, intercettando nuovi espositori e nuove categorie di visitatori. Infine, centrale resta il monitoraggio della cosiddetta customer satisfaction volto a misurare il grado di soddisfazione non solo degli espositori ma anche dei visitatori”.
Sulla stessa linea d’onda  della generale soddisfazione anche il concept manager di FILO, Gianni Bologna.
“Grande interesse – commmenta Gianni Bologna – ha riscosso il tema dello specchio che bene sintetizza alcune fondamentali tendenze contemporanee espresse nella componente lucida, leggermente vetrosa, tecnologica e sports wear di molti prodotti. Durante questa edizione sono aumentate infatti le aziende che hanno seguito, nella realizzazione delle loro collezioni, il tema e il colorismo suggeriti dall’Area Sviluppo Prodotto. Infine, grande motivo di soddisfazione è costituito dal diffuso riscontro ottenuto dall’idea del superamento della  stagionalità: la prova dell’efficacia di un concetto che è ormai realtà ma che nessuno, ad oggi, osava proclamare”.
Il prossimo appuntamento con FILO, al Centro Congressi Stelline di Milano, è ora per il 24 e 25 ottobre prossimo.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da in data: 27.03.2007
Ultimo aggiornamento: 27 marzo 2007