Scoperta Russa sul DNA: le parole e le frequenze influenzano e riprogrammano il DNA

Scoperta Russa sul DNA: le parole e le frequenze influenzano e riprogrammano il DNA

Recenti ricerche scientifiche condotte in Russia hanno evidenziato l’esistenza di una parte del DNA, apparentemente inutile, che risponde alle più comuni regole sintattiche e semantiche sottostanti a ogni tipo di linguaggio.

Scoperta Russa sul DNA: le parole e le frequenze influenzano e riprogrammano il DNARecenti ricerche scientifiche condotte in Russia hanno evidenziato l’esistenza di una parte del DNA, apparentemente inutile, che risponde alle più comuni regole sintattiche e semantiche sottostanti a ogni tipo di linguaggio.

Ogni DNA ha un comportamento vibratorio che può essere influenzato attraverso particolari frequenze. Queste frequenze sono state riprodotte in laboratorio utilizzando dei raggi laser. Si è potuto così notare come la struttura del DNA reagisse ai raggi laser del linguaggio modulato e alle onde radio e si modificasse in risposta agli stessi.

Un gruppo di ricercatori, guidati dal biologo molecolare e biofisico Garjajev, ha catturato modelli di informazione di DNA di un particolare genoma e li ha trasmessi a un altro, riprogrammandone in tal modo le cellule.

Questa scoperta apre un panorama tutto nuovo nello studio del condizionamento della mente e del corpo attraverso il linguaggio.

Gli scienziati russi hanno inoltre evidenziato che il nostro DNA può causare modelli di perturbazione del vuoto, generando dei tunnel di connessione attraverso i quali veicolare informazione e conoscenza. Un processo di ipercomunicazione attraverso il quale il DNA aggancia e trasmette informazione in punti diversi dello spazio. L’ipercomunicazione avverrebbe soltanto in condizioni di rilassamento e permetterebbe il verificarsi di tutti quei fenomeni che l’uomo racchiude sotto il nome di “intuizioni”: la possibilità da parte del cervello di avere accesso a informazioni che sono al di fuori del proprio bagaglio di conoscenze.

Quando avviene l’ipercomunicazione, inoltre, il DNA genera nello spazio campi elettromagnetici che permangono anche quando il codice genetico non è più attivo e che influenzano l’ambiente circostante.

Stabilizzare la coscienza individuale di un numero elevato di individui e indirizzarla su un particolare fenomeno, potrebbe così portare a modificarlo.

Ma non è tutto. Dei tunnel spaziali stabilizzati possono dar vita a delle sfere luminose. Le sfere emettono onde a bassa frequenza uguali a quelle prodotte dal nostro cervello. Questo gli permette di rispondere ai comandi dei nostri pensieri causando mutazioni genetiche prodotte dalla loro elevatissima carica energetica.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy