E' uscito nelle sale 'ACAB': Pierfrancesco Favino ne parla alle Invasioni Barbariche

E’ uscito nelle sale ‘ACAB’: Pierfrancesco Favino ha scelto esclusivamente abiti di Giorgio Armani

Sono i tre celerini bastardi, protagonisti del film ACAB (All Cops Are Bastards: tutti i poliziotti sono bastardi),

E' uscito nelle sale 'ACAB': Pierfrancesco Favino ne parla alle Invasioni Barbariche

E’ uscito nelle sale, il 27 gennaio, il film diretto da Stefano Sollima, ‘ACAB’.

Una proiezione che mette lo spettatore davanti al disagio di una violenza non solo fisica ma sociale, politica ed etica. I protagonisti, tre poliziotti del Reparto Mobile, sono Filippo Nigro, Marco Giallini e Pierfrancesco Favino.

Per la promozione dello stesso “Acab” Pierfrancesco ha scelto di indossare esclusivamente abiti di Giorgio Armani.
(L’attore sarà ospite alle trasmissioni ‘Le Invasioni Barbariche’ e ‘Quelli che il calcio’. )

Pierfrancesco Favino (24 agosto ’69), ottiene a Roma, il diploma presso l’ Accademia Nazionale d’Arte Drammatica ‘Silvio D’Amico; dopo aver lavorato in teatro, debutta in tv nel 1991 con il film ‘Una questione privata’ di Alberto Negrin.

Tra i numerosi film, quelli che lo hanno evidenziato maggiormente sono: ‘L’ultimo bacio’, (2000) di Gabriele Muccino, ‘El Alamein’, (2002) di Enzo Monteleone per il quale è stato candidato al David di Donatello, ‘Saturno Contro’ di Ferzan Ozpetek, con il quale, al Festival del Cinema di Venezia 2007, ha avuto il premio Diamanti al Cinema.
Nel 2012, sarà ancora sugli schermi in ‘Posti in piedi in paradiso’ di Carlo Verdone e in ‘Romanzo di una strage’ di Marco Tullio Giordana.

ACAB è un film che parla dell’odio diffuso nella società, che spesso ci si trova ad avere dentro, a volte senza nemmeno esserne consapevoli!

Invasi da questo odio, vengono a trovarsi in prima linea, personaggi come Cobra (Favino), Mazinga (Giallini) e Negro (Nigro).

Sono i tre celerini bastardi, protagonisti del film ACAB (All Cops Are Bastards: tutti i poliziotti sono bastardi), odiati sia dai vari estremisti, sia da coloro che in qualche modo si scontrano con il reparto mobile della polizia. Cobra, Mazinga e Negro, sono i vigliacchi che abusano del loro potere mentre temono maledettamente i ‘nemici’.

Nel pestaggio alla Diaz, durante il G8 di Genova, probabilmente hanno toccato il fondo, ma tutto il male che nella loro vita hanno seminato, arriva a dare i suoi marci frutti…

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy