MISS ITALIA, IL MISTERO DELLE ROSE ROSSE

MISS ITALIA, IL MISTERO DELLE  ROSE ROSSE A PATRIZIA MIRIGLIANI
Un mazzo di 600 rose rosse per la deus ex machina di Miss Italia: Patrizia Mirigliani. Un vero e proprio colpo di scena ieri, durante la serata finale di Miss Italia.
Ed è mistero sull’autore dell’immenso mazzo di rose rosse, dedicate, ha spiegato in diretta la bravissima Milly Carlucci, a Patrizia Mirigliani, al padre Enzo, ideatore e patron della manifestazione e al fratello. Eppure, i soliti ben informati, sosterrebbero che la sontuosa composizione sarebbe stata realizzata per la sola Patrizia Mirigliani. Ben 600 sontuose e preziosissime rose a stelo lungo, per una composizione principesca e magnifica tale da far impallidire il precedente record di 500 rose fatte consegnare due anni fa a Michelle Hunziker sul palco dell’Ariston, in pieno Festival di Sanremo.
E se allora i rumor vollero attribuire un simile gesto d’amore al calciatore Antonio Cassano, è mistero fitto sul nome del generoso ammiratore della “patronessa” della manifestazione. Voci di corridoio non escluderebbero i vip d’eccezione che stanno calcando questi giorni il palco della manifestazione, Eros Ramazzotti, Tiziano Ferro o Riccardo Scamarcio, anche se le voci più insistenti si concentrerebbero sull’attuale fidanzato, un noto avvocato milanese seduto in prima fila con lei ieri sera e con cui la Mirigliani sarebbe stata immortalata recentemente sulle testate di gossip.
Bocche cucite nell’atelier di Vincenzo Dascanio, il flower designer a cui la Mirigliani ha affidato gli allestimenti floreali della Cantina di Miss Italia,  della piscina di Poggio Diana e dell’Orto Botanico “Gavinel”, nonché del mazzo di rose “Pink Paris” realizzato per la Hilton, ospite d’eccezione nella serata inaugurale e dei 150 cadeaux floreali dedicati ai vip più importanti che si sono dati appuntamento questi giorni a Salsomaggiore, nonché del preziosissimo bouquet realizzato apposta per la vincitrice di Miss Italia 2009. L’unica certezza è la provenienza delle 600 rose rosse: l’Olanda, da cui Dascanio ha fatto pervenire i bellissimi fiori, compresi gli scultorei fiori “Yoko Ono” con cui ha realizzato tutte le composizioni floreali. Un vero e proprio trionfo per il flore designer più ambito dai vip di Hollywood e dalle più affermate maison di moda, tanto che sarebbe già stato contattato per realizzare gli allestimenti floreali per il prossimo festival di Sanremo.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy