staff Platform

Cultura: nasce la rivista PLATFORM Architecture and Design

Tra arte, architettura e design ed un'ispirazione che viene da Italo Calvino, nasce la rivista PLATFORM Architecture and Design.

Tra arte, architettura e design ed un’ispirazione che viene da Italo Calvino, nasce la rivista PLATFORM Architecture and Design, una nuova rivista nel panorama culturale italiano, che ha visto il suo esordio con uno straordinario evento a Milano con centinaia di invitati, tra i rappresentanti più illustri del mondo dell’architettura, del design e della cultura.

Di arte non ce ne è mai abbastanza e anche di cultura. Ma quando queste due si mescolano, ecco la magia del capolavoro, che in questo caso si chiama PLATFORM Architecture and Design.
Ed è lo stesso Direttore Editoriale Luisa Bocchietto a spiegare sulle nostre pagine che: “Le sei uscite di questo anno si ispireranno alle lezioni americane di Italo Calvino. Un modo di affrontare il tema del progetto e del design partendo da punti di vista differenti, attraverso la convergenza culturale e la contaminazione. Il primo numero è ispirato alla leggerezza”.

Infatti la rivista bimestrale abbraccia la cultura, anche se è indirizzata principalmente al mondo dell’architettura e del design. Ogni uscita raggiunge oltre 30.000 lettori tra professionisti, opinion leader e operatori del settore sia attraverso la distribuzione in edicola, che attraverso la vendita via web.
Ma non si limita solo all’Italia, infatti molti di più sono i contatti internazionali – oltre 300mila in tutto il mondo – che tramite il web, i social, il blog e l’edizione digitale in inglese vengono raggiunti da questo innovativo e visionario sistema di comunicazione.

Ma vediamo la genesi di questo prodotto editoriale:
Il nome PLATFORM – racconta il Direttore Creativo Angelo Dadda rappresenta in modo intuitivo e diretto un progetto di ampio respiro, di grande profondità culturale e di impatto internazionale senza precedenti nel mondo del design e dell’architettura”.

Infatti PLATFORM oltre ad essere il nome della rivista, rappresenta anche un moderno sistema di comunicazione editoriale, che nasce dall’osservazione di come sia profondamente mutata, negli ultimi anni, la fruizione dei contenuti da parte del pubblico.

E Simona Finessi, ideatrice del sistema, ci spiega: “L’incidenza delle tecnologie esponenziali, ha drasticamente modificato il comportamento quotidiano di tutti noi, il mondo del lavoro e soprattutto il modo di comunicare. Nel complesso panorama della comunicazione oggi, ad ogni media corrispondono linguaggi e target differenti e tutti concorrono, a livelli diversi ma con pari importanza, a comporre una fitta rete di contenuti che cambiano e si trasformano in continue accelerazioni”.
E proprio su queste suggestive parole, che Platform trova fondamento e linfa, questo organismo editoriale completo e strutturato dotato anche di un sistema di marketing relazionale internazionale.

Ma vediamo come si struttura nel concreto: la rivista bimestrale infatti, si dilata anche nel digital magazine distribuito a livello internazionale, per arrivare ad un website con una forte presenza di video e account sui principali Social (Facebook, Twitter, Pinterest, Google+, Instagram, Linkdin e Youtube) e naturalmente, non poteva mancare il blog. Ed ogni Media ha un proprio piano editoriale distinto e strutturato per il target di riferimento, ma tutti strategicamente collegati fra loro.

I collaboratori della rivista sono rappresentati da una giustapposizione di menti creative come quella del filosofo Franco Bolelli, del musicista Saturnino, della professoressa Stefania Bandini, del professor Francesco Zurlo, dell’economista Stefano Micelli, della scrittrice Caterina Bonvicini e della Brand Adivisor Helen Nonini.

Aspettando di vedere, ecco a ci è stata dedicata la prima copertina: l’architetto Michele De Lucchi.

Photo Credit: Fabio Rizzo

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy