Conquista con forme avvolgenti, giochi di intarsi e colori metallici la collezione proposta da Giuseppe Zanotti per la stagione autunno-inverno 2011/12. Romantiche rouches, accostamenti di materiali diversi e ricami preziosi rendono ogni sua creazione unica. Stiletti dalle altezze ultrashock convivono perfettamente con proposte flat.

Vere e proprie opere d’arte rappresentano lo sconfinato universo femminile in pochi centimetri. Mai scontate, mai banali, interpretano il gusto di ogni donna.

Molto amate dalle star dello show biz internazionale. (Lady Gaga, Blake Lively, Jessica Alba, Kim Kardashian, Mena Suvari sono solo alcune delle sue fan.)

Una passione dilagante a cui l’idolo delle teenager Katy Perry sembra proprio non saper resistere. Romantica, supersexy, ironica, sbarazzina la pin-up americana trova sempre il modello più adatto a valorizzare il suo look.

Come i tronchetti rainbow scelti dalla cantante per partecipare al programma inglese X Factor. O i due modelli speciali realizzati in esclusiva per la sua performance durante il Victoria’s Secret Fashion Show: altissimi e stringati gli stivali alla coscia in vernice nera, declinati nei toni del viola i tronchetti spuntati.

Il Victoria’s Secret Fashion Show, il Cirque du Soleil  del panorama moda, ha scelto anche per la sfilata di novembre l’allure glamour firmato Giuseppe Zanotti Design. Un connubio vincente di forme e colori quello tra abiti e calzature. In un’atmosfera surreale,

The Angels hanno portato in passerella le vibranti note di un sogno. Anja Rubik, Adriana Lima, Chanel Iman, Karolina Kurkova, sicure su stiletti mozzafiato e altissime zeppe compatte, hanno ceduto il ruolo di vere protagoniste alle splendide creazioni indossate.

Nel mondo del cinema ecco allora Julia Roberts, Gwyneth Paltrow, Whitney Port, Sandra Bullock , le attrici più in vista non perdono occasione per sfoggiare borse e calzature dello stilista italiano. Sofisticato e raffinato il sandalo con fiocco in chiffon fucsia realizzato per Gwyneth Paltrow. Una moderna armatura dorata rivestita da un mosaico di specchi la clutch scelta da Whitney Port.

Le calzature di Giuseppe brillano anche nel firmamento hollywoodiano. Sono sempre più numerose le protagoniste del jet set che accordano la loro preferenza al marchio italiano sul red carpet come negli eventi mondani. Jennifer Connelly, Portia De Rossi, Selena Gomez, Mila Kunis, Catie Kassidy, Rebecca Gayheart, Yvonne Strahovsky, Odette Yustman, Gemma Atherton, Brittany Snow per citarne alcune.

Ulteriore conferma del successo di Giuseppe si è avuta lo scorso 4 febbraio a Los Angeles. Per l’inaugurazione dell’apertura californiana del marchio, lo stilista ha accolto i suoi ospiti in un’atmosfera  friendly e raffinata: un elegante cocktail in Boutique, seguito da cena privata presso il BOA e da un after party al Trousdale.
Tra i tanti ospiti esclusivi non sono certo passati inosservati le attrici Lindsay Lohan, Leven Rambin, Mena Suvari o il cantante Kanye West. A partecipare, tra gli altri, anche  Linda Taylor, Holly Ridings, Jamye Alexander, Estella Warren, Izabella Miko, Cassie Scerbo, Louise Roe, Jennifer Marsala, Kristen De Luca, May Andersen e il fidanzato Colin McKay, Mark Mahoney, Cody Horn.

La collezione Giuseppe Zanotti Design per l’autunno-inverno 2011-2012 è partita da un’indagine inedita, come una… spy story contraddittoria.

“Che cosa manca – si è chiesto Giuseppe Zanotti – nel repertorio delle scarpe femminili che già esistono in ogni guardaroba?” Per interpretare nuovi ruoli, definire nuovi caratteri, è stato necessario riavvicinarsi a uno stile congenito e innato e riappropriarsi della propria identità. Con un approccio avventuroso, quasi letterario. In questa inedita spy story si sono infatti materializzate come per magia, inquietanti figure femminili: eroine di Raymond Chandler, di Léo Malet, di Ed McBain, di Hitchcock, di Fritz Lang, in un background che sembra disegnato da Raymond Loewy in ipotetici anni ‘50-‘90 esasperati, popolati di immaginarie Studebaker e Buick con colori “esagerati”, Sky trains, bottiglie di Coca-Cola, tensostrutture traforate.

È comunque una collezione molto visuale, con una nuova Cultura dell’Illustrazione, dalla “Gazette du Bon Ton” ad Antonio Lopez; straordinario shoes addict! Giuseppe Zanotti, con un istinto quasi inconscio, rivive il mondo grafico e piccante degli ultimi anni ’70 – primi ’80, a partire dai colori cosmetici, con un blu elettrico ricco di incantesimi orientali. Un giallo fluo intenso, e variazione di rossi, sino ad arrivare all’arancio indiano e al “cotto”. E sorprendenti abbinamenti nello stile di “Mondrian”, accentuati da ricami di strass ton-sur-ton sulla tomaia. Estrema stilizzazione nella tecnica delle piattaforme interne, che rialzano e slanciano gambe e corpo. Ne deriva una figura femminile altissima, con una sorprendente e acrobatica spontaneità…

Questa collezione indica il ritorno di un estremo “self conscious look” e di una nuova Provocazione Stilistica, con Passi Acrobatici e Tecnicismo Visionario.

Gli accessori…Gioielli da donne guerriere, regine celtiche, leggendarie amazzoni… Artemisia, Zenobia, Boudica, Matilda di Toscana, Jeanne de Montfort… Parti di metallo “disegnate” coprono zone del corpo, del piede, del polso, dell’avambraccio, del collo. Fluide cascate di maglia di strass, oro, titanio e bronzo si fondono con il colore della pelle.
Le borse…Tecnico-emotive: ritorna l’allegro clic della chiusura! Beauty-objects, anche coordinati ai colori delle scarpe. “Funzionali” pietre Swarovski, meganavettes. Per contrasto, pitone nero stringato da cinture e fibbie biker.

Categorie: Scarpe Donna Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: