la Cenerentola di Rossini veste Renato Balestra

Belgrado: la Cenerentola di Rossini veste Renato Balestra

Renato Balestra disegna i vestiti della Cenerentola di Rossini. Lo spettacolo, che celebra quest'anno i 20 anni dalla prima rappresentazione, è andato in scena il 25 Aprile per l'anniversario della fondazione del National Opera Theater di Belgrado. Durante la serata hanno sfilato anche 22 creazioni dello Stilista.

Quando si parla alla vera Alta Moda, quella che ha fatto la storia del Made in Italy nel mondo, non si può non citare uno dei suoi protagonisti: Renato Balestra.

Star, Regine, Principesse, tutte lo amano e tutte, almeno una volta, hanno indossato uno dei suoi abiti da sogno dove nulla è lasciato al caso, anzi, tutto segue una linea ben precisa, quella dell’eleganza estrema.

La Cenerentola di Gioacchino Rossini non poteva non esserne sedotta e per andare in scena nel suo melodramma giocoso ha scelto di indossare i tessuti preziosi dello Stilista italiano.

Il Grande Couturier ha , infatti, firmato i costumi della Cenerentola del Maestro Gioacchino Rossini, andata in scena lo scorso 25 Aprile a Belgrado per l’anniversario della fondazione del National Opera Theater.

Lo spettacolo , che celebra proprio quest’anno i 20 anni dalla prima rappresentazione, è considerato come quello che ha avuto più successo nella storia del Teatro serbo;  una serata più che perfetta che  ha visto la capitale fare un grande omaggio a Renato Balestra.

Durante la serata hanno sfilato ben 22 creazioni di Alta Moda del couturier, accompagnate dalla stupenda voce di Jadranka Jovanović  , ovvero Angelina (Cenerentola) e star internazionale del canto lirico.
Ha collaborato con i più grandi direttori d’orchestra tra cui Abbado, Guadagno, Arena, Isaak Karabchevsky e Rahbari, per citarne alcuni.

La cantante serba, artista e donna di grande fascino e di notevole padronanza scenica, ha valorizzato al meglio le creazioni di Balestra, abiti in cui lusso e tradizione sartoriale si fondono con le esigenze e gli stili della vita moderna.

Con la sua voce, che accarezza e tocca il cuore,  ha reso la sfilata ancora più emozionante e coinvolgente.
Una serata terminata in grande stile, i fortunati ospiti ospiti hanno potuto visitare la mostra dove sono stati esposti tutti i bozzetti dei costumi realizzati da Renato Balestra  per l’Opera Rossiniana.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo usare solamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando tutti i cookie ci aiuterai ad offrirti una migliore navigazione sul sito. Leggi la nostra Cookie Policy